Dovere, potere, volere

I verbi dovere, potere, volere sono chiamati verbi servili o modali.

Questi precedono un altro verbo all’infinito completandone il significato di necessità, possibilità e volontà.

Devo partire domani

Possiamo vederci lunedì

Marco vuole venire con noi

Fanno parte dell’ampia classe dei verbi ausiliari che, collegandosi direttamente a un verbo all’infinito  conferiscono all’azione espressa dal predicato una specifica modalità.

 

Uso dei verbi dovere, potere, volere

Quando vuoi esprimere una possibilità devi utilizzare il verbo potere.

Es.: Puoi prendere il libro sul tavolo?

Quando vuoi esprimere una volontà devi utilizzare il verbo volere.

Es.: Io voglio fare un viaggio.

Quando vuoi esprimere una necessità devi utilizzare il verbo dovere.

Es.: Devo andare a lavoro domani

 

Attenzione!

Dovere, potere, volere sono verbi irregolari

 

DOVERE  
Io devo
Tu devi
Lui/Lei deve
Noi dobbiamo
Voi dovete
Loro devono

 

POTERE  
Io posso
Tu puoi
Lui/Lei può
Noi possiamo
Voi potete
Loro possono

 

VOLERE  
Io voglio
Tu vuoi
Lui/Lei vuole
Noi vogliamo
Voi volete
Loro vogliono

 

Il verbo VOLERE può essere seguito anche da un nome

Es: Vuoi una fetta di torta? No, voglio solo un bicchiere d’acqua. 

 

Esercizio:

Completa con il verbo servile appropriato.

Scusa, …………… prendermi la giacca?

 
 
 

Mi dispiace, noi stasera non ……………………… venire. Abbiamo un impegno.

 
 
 

Questa sera non esco, …………….. guardarmi un film in tv.

 
 
 

Mamma, ……………… usare la tua macchina?

 
 
 

Scusi, sa dove …………… trovare una banca?

 
 
 

Voi …………….. la pizza o il gelato?

 
 
 

Mi scusi, ……………. usare il bagno?

 
 
 

Tu ………….. arrivare puntuale a lavoro!

 
 
 

E’ tardi, ………………… andare a letto!

 
 
 

…………………. tornare a casa, mio padre mi sta aspettando.

 
 
 

Question 1 of 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*