L’imperfetto indicativo

 

L’imperfetto indicativo indica un’azione passata, considerata nella sua durata.

 

L’uso

L’imperfetto indicativo si usa :

  • per esprimere un’azione che si ripeteva abitualmente nel passato. Es: L’anno scorso andavamo al cinema tutti i mercoledì. /Quando abitavamo a Padova mi svegliavo tutte le mattine alle 6 e prendevo il treno delle 7.10.  
  • per indicare un’azione passata contemporanea ad un’altra. Es: Mentre la mamma leggeva io facevo i compiti.
  • nelle descrizioni e nelle narrazioni. Es: Era una giornata di inizio primavera stupenda, il sole riscaldava l’aria….

Nella lingua parlata si usa spesso l’imperfetto indicativo per rendere una domanda più gentile, soprattutto con i verbi volere, desiderare, preferire. Es: Buongiorno! Volevo provare i pantaloni neri in vetrina.

 

La forma

L’imperfetto indicativo, per i verbi regolari, si forma aggiungendo alla radice le seguenti desinenze per i verbi –are, -ere, -ire.

 

Parlare

Credere

Dormire

 

io parlavo

tu parlavi

lui/lei parlava

noi parlavamo

voi parlavate

loro parlavano

 

io credevo

tu credevi

lui/lei credeva

noi credevamo

voi credevate

loro credevano

 

io dormivo

tu dormivi

lui/lei dormiva

noi dormivamo

voi dormivate

loro dormivano

 

Di seguito l’imperfetto indicativo dei più importanti verbi irregolari

 

Essere

Avere

Dire

Fare

Io ero

Tu eri

Lui/lei era

Noi eravamo

Voi eravate

Loro erano

Io avevo

Tu avevi

Lui/lei aveva

Noi avevamo

Voi avevate

Loro avevano

Io dicevo

Tu dicevi

Lui/lei diceva

Noi dicevamo

Voi dicevate

Loro dicevano

Io facevo

Tu facevi

Lui/lei faceva

Noi facevamo

Voi facevate

Loro facevano

 

 Stampa: L’imperfetto indicativo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*